Chi siamo

Un gruppo di artisti aprì nel 1986, accanto al palazzo che fu dimora di Jacopo Robusti, detto il Tintoretto, un laboratorio di stampa d’arte attrezzato con torchi ed utensili recuperati in antiche stamperie veneziane.
L’intento dei fondatori è di preservare e divulgare la tradizione della stampa artigianale e di promuoverne la produzione. La Bottega del Tintoretto propone laboratori annuali e intensivi per avvicinarsi alle tecniche classiche dell’incisione, della xilografia e della litografia come alle tecniche sperimentali elaborate nel corso del XX secolo.

E si rivolge in particolare agli artisti che desiderano sviluppare la propria ricerca creativa sotto questo profilo, mettendo a loro disposizione le necessarie attrezzature o l’ausilio di un maestro stampatore. Nel corso degli anni, gli artisti frequentatori della stamperia hanno saputo organizzare mostre e manifestazioni, dar vita a corsi d’arte complementari (scultura, disegno, acquerello), stabilire collaborazioni con scuole ed artisti stranieri ed avviare una casa editrice per l’infanzia (Editions du Dromadaire): nei locali della Bottega sono esposti esemplari del lavoro degli stampatori, opere e libri d’artista e le pubblicazioni del Dromadaire.

Maestri d'arte

Editrice

Florence Faval

Colorista

Ivani Ranieri

Naturista

Marianna Parolin

Storicista

Michele Mainardi

Concretista

Nadia Giusto

Possibilista

Raymond Stoppele

Attivista

Roberto Mazzetto

Acquerellista

Sara Flores Vio

Orientalista

Stefano Faravelli